Walden o vita nei boschi

di Emilie Plateau

CONSIGLI DI LETTURA

Walden o vita nei boschi
di Emilie Plateau

Rusconi 2020

Un secolo e mezzo dopo la sua pubblicazione, ‘Walden’ è diventato un totem indiscusso della mentalità improntata al ritorno alla natura, alla tutela ambientale, all’anticonsumismo e alla disobbedienza civile… Nella fitta messe di classici americani della metà del XIX secolo, ‘Walden’ è quello che più ha contribuito a costruire l’odierna percezione che l’America ha di se stessa. Così si esprime John Updike sul capolavoro di Thoreau pubblicato nel 1854. L’autore vi descrive la sua fuga nei boschi del New England e i due anni trascorsi sulle sponde del lago Walden in una capanna. Mentre conduceva il suo esperimento di vita nella natura selvaggia, venne arrestato per non aver pagato la poll-tax, destinata a finanziare la guerra contro il Messico e la conservazione dello schiavismo. All’episodio è dedicato l’altro scritto qui raccolto, La disobbedienza civile (1849), che, trascendendo le ragioni contingenti, offre riflessioni di estrema attualità sulla natura della democrazia e sul rapporto tra individuo e collettività. Amati da schiere di letterati e attivisti, da Hawthorne a Eliot a Martin Luther King, questi due celeberrimi scritti di Thoreau sono vivificati da una scrittura tanto immediata e semplice quanto meditata e ricca di fascino.

I Consigli di lettura della Biblioteca Comunale di Sirmione

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.