Sabato a Palazzo. Chi ha vinto

I vincitori della 3^ edizione del Festival nazionale di arte drammatica, Trofeo Catullo

Pubblicato il: 27 Febbraio 2013

Sabato a Palazzo

I vincitori della 3^ edizione del Festival nazionale di arte drammatica, Trofeo Catullo


 
MIGLIOR ALLESTIMENTO
 
La mandragola

Compagnia Teatrale Al Castello (Foligno, PG)

La scenografia, nella sua teatrale plasticità, ricca di felici ed appropriate ambientazioni, i costumi particolarmente curati e l’uso semplice ma efficace delle luci, hanno decisamente contribuito a supportare il racconto e a rendere felicemente godibile il contenuto della singolare e divertente vicenda

MIGLIOR ATTORE CARATTERISTA

Andrea Paris

per l’interpretazione del personaggio di Ligurio nello spettacolo La mandragola, Compagnia Teatrale Al Castello (Foligno, PG)

Una collaudata ricchezza interpretativa ed una ammiccante valenza mimica hanno fortemente caratterizzato un Ligurio capace di imporre ritmo e plasticità teatrale all’intero svolgimento della gustosissima vicenda

MIGLIOR ATTRICE CARATTERISTA

Giovanna Digito

per l’interpretazione del personaggio di Arlecchino nello spettacolo Un Curioso Accidente, Teatro dei Pazzi (San Donà di Piave, VE)

Ritmo, acrobazia, gestualità e vocalità fortemente caratterizzanti, sono stati espressi in grande quantità e superba qualità per l’intero spettacolo, proponendo al pubblico un Arlecchino spumeggiante, nel più genuino filone del teatro della commedia dell’arte

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA

Intero cast dello spettacolo From Medea, Compagnie I cattivi di cuore e Teatro del Banchèro (Imperia)

Maura Amalberti

Giorgia Brusco

Chiara Giribaldi

Federica Spanò

Le oscure, torbide vicende raccontate dall’autrice hanno trovato nelle quattro interpreti una adesione naturale, una ammirevole dedizione morale, fisica e soprattutto psicologica ai personaggi loro affidati. La perfetta amalgama di tutti questi elementi della drammaturgia è stata la prova di quanto il teatro possa sconvolgere, coinvolgere e appassionare

MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA

Francesco Facciolli

Del Don Giovanni, Teatro dei Picari (Macerata)

La maschera partenopea è stata presentata nella sua completezza grazie all’arguzia, alla tecnica interpretativa, insieme ad una eccezionale ricchezza di registri; tutte doti che hanno consentito all’interprete di “prendere la scena” nelle svariate circostanze che via via venivano illustrate nel corso dell’intera narrazione


MIGLIOR REGIA

Giovanni Giusto

Un Curioso Accidente, Teatro dei Pazzi (San Donà di Piave, VE)

La lettura registica è stata brillante, ricca di invenzioni sceniche e sicura nella recitazione, nella realizzazione di un adattamento del testo, nel quale, utilizzando anche alcune scene tratte dall’ Amante Militare (sempre di Goldoni) non hanno stravolto il testo rispettandone la peculiarità originaria.

La regia ha mostrato di conoscere il meccanismo del teatro delle maschere, del mimo, e del dosato uso delle musiche di scena. Appunto nell’uso saggio di queste conoscenze ha condotto la narrazione con ottimo ritmo ottenendo risultati eccellenti

PREMIO SPECIALE DELLA DIREZIONE DEL FESTIVAL

From Medea, Compagnie I cattivi di cuore e Teatro del Banchèro (Imperia)

La presenza completa delle indispensabili componenti di uno spettacolo, forza drammaturgica del testo, consapevole, puntuale ed energica regia, interpreti che senza risparmio hanno profuso la personale partecipazione ai personaggi, ed una ambientazione capace di contenere tutte le passioni, le sofferenze, le attese espresse nel corso della narrazione hanno fatto risuonare nella sala, come un’unica voce, la tragicità della storia, senza un attimo di rilassamento, fino alla conclusione angosciosa ed angosciante del racconto. Una voce forte all’interno del cartellone di questa terza edizione del festival

PREMIO GRADIMENTO DEL PUBBLICO

Il berretto a sonagli di Luigi Pirandello, Accademia Teatrale Campogalliani (Mantova)

Lo spettacolo, eccellente in tutte le componenti tecniche ed estetiche, ha presentato un gruppo che, affrontando un difficilissimo impegno, lo ha portato a termine con consapevole professionalità, dimostrando perfetta conoscenza dell’azione scenica, offrendo un racconto fortemente sostenuto con ritmo e recitazione di alta caratura, esempio di impegno, partecipazione e dedizione veramente ammirevoli

 

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.