La separazione del maschio

di Francesco Piccolo

CONSIGLI DI LETTURA

La separazione del maschio
di Francesco Piccolo

Einaudi 2008

Le troppe vite di un uomo a quarant’anni: il matrimonio, il desiderio, la paternità, il tradimento, il senso di colpa. E soprattutto, il sesso. Un romanzo scandaloso e disarmante come una confessione. Il maschio che parla in questo romanzo è un poligamo recidivo e impenitente, ma anche un padre capace di tenerezza e di attenzione, un marito allegro e appassionato. Il sistema in apparenza è semplice, basta scomporre le giornate in segmenti, per cercare di vivere molteplici vite: frammenti di tempo, storie parallele, frazioni di felicità possibile. Per non parlare del sesso, che è un pensiero costante: un’ossessione e una consuetudine, un linguaggio, un modo per entrare in contatto con il mondo esterno. Da sempre ci si chiede quale possa essere la differenza tra maschio e femmina nei rapporti umani d’amore o d’amicizia…dopo aver letto questo libro, ad oggi, si può tranquillamente affermare che non esistono perché in fin dei conti “il maschio” è giudicabile o invidiabile tanto quanto può esserlo “la femmina”.

I Consigli di lettura della Biblioteca Comunale di Sirmione

 

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.