La Divina emozione. Atto primo. Maria Callas è Madama Butterfly

A Palazzo Callas Exhibitions, Maria Callas e il Giappone nelle fotografie di Magnum Photos International

DA SABATO 24 LUGLIO A DOMENICA 31 OTTOBRE 2021

Maria Callas, una donna, una voce, un’icona universale.
Un cambio epocale nel mondo della lirica, un repentino balzo in avanti nella storia della musica, destinato a creare un prima e un dopo.
Un’eredità sempre viva, modello e fonte di ispirazione per chi la seguirà.
Una tensione al cambiamento dagli esiti imprevedibili, racchiusa in un corpo e in un’anima fragili.

Il 2 dicembre 2023 si celebreranno i 100 anni della sua nascita e Sirmione, che l’accolse offrendole anni felici, torna a renderle omaggio attraverso la bellezza dell’arte, in tutte le sue forme.

La Divina emozione
Atto Primo
Maria Callas è Madama Butterfly
Informazioni e prenotazioni

Con Madama Butterfly va finalmente in scena il primo atto delle mostre immersive programmate da qui al 2023, l’anno in cui tutto il mondo celebrerà il centenario della nascita di Anna Maria Cecilia Sophia Kalogheropoulou, la “nostra” Maria Callas.

Sirmione si prepara a svolgere un ruolo da protagonista, offrendo un ricco calendario di attività artistiche e culturali uniche, pensate in onore di Maria e realizzate nei luoghi dove Lei ha vissuto gli anni forse più felici della sua vita.

Questa prima mostra diventa un’introduzione e, al tempo stesso, un omaggio alla “Divina Maria Callas”.
Ispirata e basata sulla Madama Butterfly di Giacomo Puccini, presenta immagini del Giappone scattate dai fotografi di Magnum Photos International, la prestigiosa agenzia fotografica che raccoglie alcuni dei più rinomati fotografi del mondo mantenendo inalterati gli ideali chi la fondò nel 1947.

La particolare scenografia, in cui le fotografie si alternano alle immagini proiettate con il sottofondo musicale di due arie dell’opera, “Vogliatemi bene” e “Un bel dì vedremo“, introduce gli spettatori in un’esperienza teatrale e immersiva.

Con Madama Butterfly Giacomo Puccini rispose ad un crescente interesse della sua epoca per il mondo dell’Oriente. Tuttavia, pur inserendo elementi risalenti ai costumi e al folklore giapponese, il Maestro dipinse soprattutto un ritratto femminile travolgente per accuratezza e sensibilità. Un dramma d’amore e di attesa che si traduce in un gioco di specchi, legando l’interprete al suo stesso ruolo: Maria Callas è Madama Butterfly.

Si crea così un legame tra queste due icone femminili dell’opera, una reale e l’altra fittizia, i cui destini romantici hanno similitudini così sorprendenti. Maria Callas attende il suo amante a Parigi, Cio Cio San a Nagasaki.

Entrambe hanno gli occhi puntati sull’America.
Due donne, un’attesa.

La Divina emozione
Atto Primo
Maria Callas è Madama Butterfly
Sirmione, Palazzo Callas Exhibitions,
24 luglio – 31 ottobre 2021

Orario di apertura
Tutti i giorni 10:30 – 12:30 e 16:30 – 19:00
Venerdì e sabato aperto fino alle 22:00. Chiuso il lunedì
Ingresso gratuito, consigliata la prenotazione. Prenota la visita alla mostra La Divina Emozione

Informazioni: Ufficio Cultura e Turismo del Comune di Sirmione, tel. 030 9909184 | cultura@sirmionebs.it


Da venerdì 6 agosto 2021 l’accesso a Palazzo Callas Exhibitions è consentito solamente a coloro che sono in possesso di una delle certificazioni verdi Covid-19
Le raccomandazioni per la gestione del Green pass


Colophon della mostra
Sirmione città di Maria Callas, tutti gli appuntamenti

LE GALLERIE FOTOGRAFICHE:
Mani e facce da mostra
, l’allestimento
La storia millenaria del Giappone, la mostra e le Cantine del Lugana
Maria Callas, Madama Butterfly, il Giappone di Magnum Photos, l’inaugurazione a Palazzo Callas Exhibitions
Video di presentazione in occasione della Giornata Mondiale della Fotografia, giovedì 19 agosto 2021

RASSEGNA STAMPA
Maria Callas e Butterfly l’articolo di Francesca Roman sul Giornale di Brescia
La Divina emozione il servizio di Francesca Roman su Teletutto

Altri articoli selezionati per te

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.