La biblioteca dei morti

di Glenn Cooper

CONSIGLI DI LETTURA

La biblioteca dei morti
di Glenn Cooper

TEA 2015

Il romanzo inizia nel dicembre 782 in un’abbazia sull’isola di Vectis (Inghilterra), quando il piccolo Octavus, accolto dai monaci per pietà, prende una pergamena e comincia a scrivere un’interminabile serie di nomi affiancati da numeri. Un elenco enigmatico e inquietante.

Diversi secoli dopo, il 12 febbraio 1947, a Londra, Winston Churchill prende una decisione che peserà sulla sua coscienza sino alla fine dei suoi giorni. Una decisione atroce ma necessaria. Il 10 luglio 1947, a Washington, Harry Truman, il presidente della prima bomba atomica, scopre un segreto che, se divulgato, scatenerebbe il panico nel mondo intero. Un segreto lontano e vicinissimo.

Il successivo salto temporale porta il lettore al 21 maggio 2009, a New York, dove il giovane banchiere David Swisher riceve una cartolina su cui sono stampate una bara e la data di quel giorno. Poco dopo, muore. E la stessa cosa succede ad altre cinque persone. Un destino crudele e imprevedibile, un mistero da svelare che affonda le proprie radici nel passato.

 

Su Media Library è possibile scaricare il libro in formato e-book

I Consigli di lettura della Biblioteca Comunale di Sirmione

 

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.