Il Menhir dell’amicizia e della pace

Una scultura ricca di simboli e significati

Pubblicato il: 14 Maggio 2013

Imboccando la passeggiata lungolago all’inizio di via XXV Aprile incontriamo un monumento in pietra, carico di testimonianze e preziosi simboli del passato, una scultura che unisce simbologie camune ad un blocco di pietra leccese creando un legame ideale tra culture distanti.

Si tratta di “Pietra Madre: il Menhir dell’amicizia e della pace” del Maestro Giuseppe Bongiorno, scultore leccese trapiantato sul Garda, un Menhir in pietra salentina, sulla quale sono tracciati i segni delle antiche culture del Salento e della civiltà bresciana della Val Camonica.

Il Menhir simboleggia fin dalla notte dei tempi il legame tra la madre terra ed il padre cielo: “Pietra Madre” è una richiesta di Pace e Amicizia tra i popoli perché finalmente si dia alle nuove generazioni dell’Umanità un futuro di pace, solidarietà, benessere, sicurezza.

Vai alla galleria di immagini

 
 
Il sito di Giuseppe Bongiorno

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.