Il berretto a sonagli

Corna e amore in una classica tragicommedia pirandelliana

Pubblicato il: 13 Dicembre 2012

22 dicembre, ore 21
Il berretto a sonagli di Luigi Pirandello
Accademia teatrale“Francesco Campogalliani” (Mantova)
Sirmione, Palazzo dei Congressi, ingresso € 10,00
Serata di beneficenza a favore di "Laudato sì"

Corna e amore in una classica tragicommedia pirandelliana

Il berretto a sonagli
Beatrice, servendosi del delegato Spanò, ordisce una trama per smascherarel’infedeltà del marito, il Cavalier Fiorica, che si lascia cogliere in flagrante.
Nell’ottica perbenista tipica di ogni ipocrisia borghese, la famiglia tenta d’insabbiare l’accaduto. Così, l’indignazione di una donna ingannata, potrebbe divenire la fisima di una moglie gelosa e tutta la vicenda tendere a concludersi con disarmante semplicità.
La schermaglia domestica però chiama in causa un terzo personaggio e ne mina irrimediabilmente la reputazione agli occhi dei compaesani. Si tratta dello scrivano Ciampa, il quale da tempo accetta, per amore o debolezza, la sua degradante condizione di uomo tradito, purché essa rimanga
nascosta alla curiosità del mondo.
A questo punto, tuttavia, sentendosi messo alla berlina, egli diviene severo e implacabile ragionatore solo facendo sembrare pazza Beatrice potrà recuperare l’onore perduto.
Ergendosi a difesa della sua smagrita dignità, il Ciampa inanella una serie di funamboliche quanto stringenti argomentazioni, persuadendo con le sole armi della consequenzialità e della logica.
Il berretto a sonagli della pazzia è il lasciapassare che consente di accedere alla verità e di gridarla al mondo.
Al consorzio civile non resta che isolare il folle nel tentativo di preservare il suo delicato equilibrio interno: solo l’ennesimo simulacro che il protagonista lacererà scoppiando, nel finale, in un’orribile risata “di selvaggio piacere e di disperazione a un tempo”.

Accademia teatrale“Francesco Campogalliani” (Mantova)

La Campogalliani, associazione senza scopo di lucro, opera sul territorio con stagioni teatrali da ottobre a maggio presentando spettacoli di prosa del repertorio classico e moderno, in lingua e in vernacolo, con il solo contributo di volontari, ma con impegno di tipo professionale.
Partecipa annualmente ai più importanti Festivals e Rassegne Nazionali del Teatro Amatoriale e a serate nella nostra provincia.
Con una programmazione articolata e prezzi popolari, offre all’intera comunità un servizio culturale fruibile da larghissima parte della popolazione.

 

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.