Helgoland

di Carlo Rovelli

CONSIGLI DI LETTURA

Helgoland
di Carlo Rovelli

Adelphi 2020

A Helgoland, spoglia isola nel Mare del Nord, luogo adatto alle idee estreme, nel giugno 1925 il ventitreenne Werner Heisenberg ha avviato quella che, secondo non pochi, è stata la più radicale rivoluzione scientifica di ogni tempo: la fisica quantistica. Per Carlo Rovelli: fisico, saggista e accademico italiano studioso di fisica teorica, affrontare un discorso su queste tematiche è all’ordine del giorno, infatti la sua principale attività scientifica si sviluppa nell’ambito della teoria della gravità quantistica a loop (loop quantum gravity), di cui è uno dei fondatori. Anche questa volta come già successo per “sette brevi lezioni di fisica”, Rovelli ha colpito nel segno ricostruendo con limpidezza l’avventurosa e controversa crescita della teoria dei quanti, rendendo evidenti, anche per chi la ignora, i suoi passaggi cruciali. La inserisce in una nuova visione, dove a un mondo fatto di sostanze si sostituisce un mondo fatto di relazioni, che si rispondono fra loro in un inesauribile gioco di specchi. Visione che induce a esplorare, in una prospettiva stupefacente, questioni fondamentali ancora irrisolte, dalla costituzione della natura a quella di noi stessi, che della natura siamo parte. Tutti i libri dell’autore li trovate su Media LIbrary Online.

 I Consigli di lettura della Biblioteca Comunale di Sirmione

 

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.