Guido Morselli, lo scrittore che aveva previsto tutto

Uno scrittore da riscoprire per capire l'inimmaginabile presente

MARTEDÌ 12 MAGGIO 2020

Leggere Dissipatio H.G. di Guido Morselli per capire l’uomo nell’era del virus.

Il romanzo racconta la sparizione dell’umanità. Il protagonista, abbandonata la città iperindustriale di Crisopoli (che potrebbe essere l’odierna Milano), ha deciso di salire in montagna per suicidarsi.
E là scopre di esser l’unico sopravvissuto di un’umanità evaporata (l’H.G. del titolo sta infatti per humani generis).

Chi rimane a fare da testimone di questa sua esperienza, che lo riporterà presto a ritornare in città alla ricerca di una risposta definitiva? Sono le macchine che girano a vuoto nelle industrie, e sono soprattutto gli animali indisturbati che lui incontra nel cammino.

Un romanzo visionario pieno di frasi sibilline come questa: “O genti, volevate lottare contro l’inquinamento? Semplice: bastava eliminare la razza inquinante”.

Morselli è un autore leggendario: dimenticato per decenni è stato più volte riesumato come caso unico nel Novecento italiano. La sua vita fu funestata da una serie inenarrabile di rifiuti editoriali, alcuni anche prestigiosi (come quello celebre di Italo Calvino) e si concluse tragicamente con il suicidio.

Scelse una pistola, una Browning, che lui stesso definì nei suoi diari “la ragazza dall’occhio nero”.

I libri di Guido Morselli, tra cui Dissipatio H.G. disponibili in MLOL

Guido Morselli su Wikipedia

Tutti i suggerimenti di #iorestoacasa ma non rinuncio alla cultura

Le immagini si riferiscono ad una messa in scena di Dissipatio HG portata sul palco dalla Compagnia del Teatro Stabile di Genova

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.