Fai bei sogni

di Massimo Gramellini

CONSIGLI DI LETTURA

Fai bei sogni
di Massimo Gramellini

Longanesi 2012

Non essere amati è una sofferenza grande, però non la più grande. La più grande è non essere amati più.”

La sera del 31 dicembre 2009 Massimo, quarantanni, apre una busta nella quale scopre di aver vissuto per tutta la vita una bugia. Inizia così attraverso dei flashback il racconto della sua infanzia. Una storia che risveglia il ricordo di un dolore personale e con solidarietà ci avvicina al piccolo Massimo rimasto orfano di madre all’età di nove anni.

Vivremo insieme al protagonista momenti di sconforto ma grazie alla sua positività sapremo con certezza di poter ritrovare la luce. Piangeremo, rideremo, condivideremo riflessioni e parleremo di sentimenti, una cosa che non abbiamo la consuetudine di fare. È un libro che parla di realtà, di quella parte di vita che celiamo agli occhi altrui perchè ci rende deboli e vulnerabili, dimenticandoci che a tutti è capitato di esserlo prima o dopo.

I Consigli di lettura della Biblioteca Comunale di Sirmione

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.